Le labbra e il codice a barre

Potremmo fare due passi e potresti baciarmi sulla veranda”.
“Meglio sulle labbra”.

(John Landis)

Le labbra sono considerate l’essenza della bellezza del viso. 

Ogni epoca ha la sua moda e i suoi canoni estetici di bellezza che condizionano la scelta del modello di labbra cui ambire.

Negli ultimi anni si sta affermando sempre più la tendenza  al ringiovanimento (rejunation) delle labbra piuttosto che al riempimento a “canotto”, perseguito fino a pochi anni fa con esiti estetici distorsivi  e trasfiguranti.

Ora si persegue l’obiettivo di avere labbra sempre più naturali, il “ vorrei avere di nuovo il sorriso o le labbra di 20 anni fa”.

Ma soprattutto, l’aspetto psicologico più agognato è: “dottore mi raccomando me le ritocchi in modo che le mie amiche non se ne accorgano”, viene quindi ricercata  l’insospettabilità . Non si vuole più dare nell’occhio o passare per quella che si è ritoccata-rifatta.

Quest’ultima dipende ovviamente dal medico operatore, dall’esperienza e dalla raffinatezza, quasi “Canoviana”,  dell’esecuzione del ringiovanimento.

“Ma perché dottore viene il codice a barre, perché le mie labbra un tempo lisce e turgide come due albicocche ore sono sottili e lasse? Sarà la menopausa? Saranno le lampade, il sole, il cibo che mangio, le cattive abitudini di vita , lo stress…?”

Classificazione scientifica dell’invecchiamento delle labbra

  • Labbra senescenti semplici di grado lieve (30-40 anni): diminuisce la consistenza delle labbra a causa della regressione del tessuto connettivo dermico, lo strato sotto la cute, si ha inoltre una modificazione della rima labiale che inizia ad orizzontalizzarsi (“espressione più severa”).
  • Labbra senescenti di grado moderato (40-50 anni):  si accentuano gli inestetismi precedenti, si accentuano i solchi nasogenieni (le rughe che dal naso arrivano agli angoli della bocca), iniziano a comparire le rughe sulle labbra, dovute anche all’azione del sole e del fumo. 
  • Labbra senescenti di grado severo (dopo i 50 anni): aumenta la distanza naso-bocca, svanisce gradualmente il cosiddetto arco di Cupido, si ha la riduzione dei volumi. Le labbra diventano sempre più svuotate, inespressive, tristi, cadenti.

Come fronteggiare la situazione

  • Usare prodotti testati, il più possibile privi di agenti irritanti-sensibilizzanti.
  • Poi, ove possibile, effettuare intervento di biostimolazione/rivitalizzazione sulla cute del labbro superiore ed inferiore, anche in prossimità del contorno.
  • Sicuramente l’utilizzo di filler riassorbibili, insostituibili per labbra, rughe e volumi perilabiali. Il filler riassorbibile (solitamente a base di acido jaluronico) permette di ridare freschezza e ringiovanire le labbra senza rischi e complicanze. Bisogna evitare sempre filler permanenti, di basso costo, di dubbia provenienza ed eseguiti da personale non medico specializzato ed esperto.
  • Si può optare per la chirurgia plastica che, con il lipofilling ed il lifting,  migliora l’aspetto delle labbra e del loro contorno. 
    • Il lipofilling consiste nell’iniettare materiale lipidico, preventivamente prelevato da aree donatrici del paziente, nelle zone da correggere e”rimpolpare”. 
    • Il lifting invece è  fondamentalmente usato per correggere-eliminare le rughe presenti fra naso e contorno labbra e per le rughe nasolabiali.

Ginnastica facciale

Per migliorare l’aspetto delle labbra, per definirne i contorni e per prevenire l’insorgenza delle rughe è possibile cimentarsi in alcuni esercizi specifici di ginnastica facciale.

Eccone uno semplice e rapido da eseguire:

  • Spingere le labbra in avanti come se si volesse baciare qualcuno, accentuando molto il movimento, in maniera tale da contrarre i muscoli della zona.
  • Mantenere la posizione per cinque secondi, poi rilassare.
  • Dopo aver rilassato le labbra, appoggiare il dito indice su di esse esercitando una certa pressione, tentando allo stesso tempo di sorridere. Dopodiché, rilassare.
  • L’esercizio completo deve essere ripetuto almeno dieci volte tutti i giorni.

Massaggi delle labbra

I massaggi delle labbra possono essere utili per “rassodare” le labbra, favorendo nel contempo un perimetro più definito. Inoltre, alcune tecniche di massaggio possono essere utili anche per incentivare l’assorbimento di specifici prodotti cosmetici.

Di seguito due differenti tipi di massaggi delle labbra:

  1. Appoggiare i polpastrelli del dito indice e medio ai lati delle labbra; imprimere una delicata pressione in questa zona, spingendo la pelle verso l’alto. A questo punto, massaggiare con movimenti circolari, spingendosi su tutto il contorno della labbra. Ripetere i massaggi per una decina di volte.
  2. Picchettare delicatamente il contorno labbra con i polpastrelli, preferibilmente dopo aver applicato una crema idratante/nutriente specifica per questa zona.

Infine ricordatevi che…
Per avere labbra attraenti pronunciate parole gentili (Audrey Hepburn)

Dr Giuseppe Ravanelli  - Medico Specialista in Dermatologia e Venereologia, Dermochirurgia
Milano, Saronno, Monza
Andy Warhol – lips

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...